fbpx
Guadagna 1 Punti Premio facendo una recensione del prodotto
Acquista il prodotto e guadagna 1.5 Punti Premio (0.15)
foto di Emilio Salgari
Emilio Salgari

Narratore italiano. Nonostante il successo ottenuto dai suoi libri, fu afflitto da angustie economiche e morì suicida.
Narratore di grande energia, suggestionato dagli esempi di Verne, Sue e Dumas padre, scrisse un’ottantina di romanzi e circa 150 racconti destinati ai ragazzi e continuamente ristampati ad altissime tirature.
Fra i titoli più noti (anche per le trasposizioni cinematografiche e televisive) I misteri della jungla nera (1895), i romanzi del ciclo dei corsari (Il Corsaro Nero, 1899; Jolanda, la figlia del Corsaro Nero, 1905) e soprattutto quelli del ciclo dei pirati (I pirati della Malesia, 1896; Le tigri di Mompracem, 1901; Sandokan alla riscossa, 1907).
Ignorato a lungo dalla critica, guardato con diffidenza dalla pedagogia, Salgari fu tuttavia un rinnovatore della letteratura italiana per ragazzi.
Il suo stile è approssimativo e i sentimenti su cui fa leva sono quasi sempre elementari: l’onore, l’amicizia, la vendetta, la protezione dei deboli ecc. Ma a riscattare le carenze formali e le ingenuità psicologiche interviene un’immaginazione fervidissima, capace d’inventare personaggi dall’eroismo esaltante, intrecci ricchi di azione e di suspense, ambienti e atmosfere dal forte colorito esotico.

Fonte: Enciclopedia della Letteratura, Garzanti 2007

Le meraviglie del duemila (audiolibro)

formati disponibili: Audiolibro
questo prodotto è acquistabile con Carta del Docente
questo prodotto è acquistabile con 18app
0 su 5

7.49/ Pt74.9
Guadagna 1.5 Punti Premio

Le meraviglie del duemila
Emilio Salgari
Audiolettore: Gianluca Dell’Arso
MP3 / 19 tracce / 356 minuti
ISBN 9788833466095

Le meraviglie del duemila è un romanzo del 1907 scritto da Emilio Salgari. Rientra nel filone del romanzo scientifico ed è considerato il testo più importante della protofantascienza italiana. Narra di un viaggio nel futuro. Due uomini, grazie alla scoperta di un principio attivo di una strana pianta esotica che sospende le funzioni vitali, riescono a viaggiare nel tempo per ben cento anni, spostandosi dal 1903 al 2003. Si trovano quindi a vivere in una società profondamente modificata in cui scoprono un mondo popolato da macchine volanti, treni sotterranei e velocissimi, città sottomarine e molte altre meraviglie tecnologiche. Il ritmo di vita in cento anni è accelerato a un tale grado di frenesia che i protagonisti finiscono per essere ricoverati in un manicomio poiché non riescono a sopportarlo. Sul tracollo dei protagonisti ha un effetto determinante l’influsso dell’elettricità sul sistema nervoso: l’aria del futuro è satura di emanazioni elettriche alle quali il loro sistema nervoso non riesce ad adattarsi.

Ascolta l’anteprima

    Informazioni aggiuntive

    Formato

    Recensioni

    Non ci sono ancora recensioni.

    Potrai recensire questo prodotto dopo l'acquisto :)