Mia Madre era un Mito di Maria Luisa Spezia

Udite, udite!

Al nostro catalogo Narrativa si aggiunge un libro decisamente fuori dalle righe e unico nel suo genere:

Mia Madre era un Mito di Maria Luisa Spezia con illustrazioni dell’artista Martina Gianello

Aneddoti fuori dalle righe, situazioni animate da un personaggio straordinario che non esita a combattere convenzioni e bigotterie per offrire alla figlia uno sguardo inedito e profondo sulla vita. Mia Madre era un Mito è un diario, una serie di testimonianze reali sullo sfondo di panorami fantastici narrate attraverso una penna deliziosamente vivace e irriverente. Un libro che cammina in punta di piedi e che vi farà sorridere e riflettere.

Disponibile da ora sul nostro sito in una elegante versione cartacea ed eBook.

Marta e le storie del vento

Marta, una ragazza di quattordici anni, vive in una casa in mezzo al bosco con suo padre, uno scienziato e strabiliante inventore molto spesso in viaggio. Una notte tempestosa accade qualcosa di misterioso che la catapulta in un mondo labirintico e popolato di magia, dove Marta si ritroverà a seguire un filo invisibile che attraversa lo spazio, il tempo e le persone. Un viaggio straordinario dove ad accompagnarvi sarà la vostra capacità di vedere oltre l’apparenza delle cose.

Scritto da Lucia Verrilli e illustrato da Martina Gianello, Marta e le storie del vento è un libro che vi farà partire per un viaggio meraviglioso e pieno di magia.

Scopritelo sul nostro sito.

Intervista a Martina Gianello, disegnatrice della web-serie “La Magia del Natale”

Ali Ribelli ha il piacere di presentarvi Martina Gianello, giovane e talentuosa illustratrice co-vincitrice del nostro primo contest per fumettisti. Martina sta lavorando a una serie spassosa per conto di Ali Ribelli, intitolata “La Magia del Natale” (#LaMagiadelNatale su facebook, twitter e google+ ).

Ma come per l’intervista precedente, in bando alle ciance, e lasciamo parlare Martina…

 

Da quanti anni disegni, e come hai cominciato?

Da che ho ricordi ho sempre disegnato, quindi direi da una vita! Credo di aver cominciato disegnando sui libri di scuola… forse è per questo che ho molte lacune in matematica.

 

Tavoletta grafica o matita?

La mia tavoletta ha un posto d’onore sullo scaffale… è utile per tenere in piedi libri e fumetti.

 

Hai seguito studi specializzati per fumettista?

Si, ho terminato quest’anno la Scuola Internazionale di Comics, seguendo il corso di fumetto. Probabilmente i tre anni migliori della mia vita! A chi ama questo tipo di arte consiglio di iscriversi!

 

Quali sono i tuoi illustratori preferiti?

Domanda difficile… In effetti amo disegnatori come Mignola o Otomo, ma adoro anche Alberto Breccia e Claire Wendling… Diciamo che in questo periodo ho una leggera infatuazione per Enrico Marini.

 

La graphic novel più bella che tu abbia mai letto.

Kobane Calling di Zerocalcare, scoperto solo di recente come autore e fumettista… ma sto provvedendo a colmare le mie lacune!

 

Una cosa buffa su di te.

Molti conoscenti, disegnatori come me, mentre lavorano ascoltano musica, dai Lacuna Coil fino a Mozart… io ascolto Cristina D’Avena e le canzoni dei film Disney.

 

I tuoi progetti per il futuro?

Tanti, anche troppi… Ora voglio continuare a disegnare, perchè è una di quelle cose che mi piace fare… oltre a mangiare cioccolata e guardare anime.

 

Simpaticissima Martina – come la serie che disegna. Ti auguriamo il meglio per il futuro da disegnatrice, e speriamo di collaborare a molti progetti.